Nuova clinica Annunziatella

Casa di cura accreditata

Liste di attesa

TEMPI DI ATTESA PER I RICOVERI ORDINARI

Classe A: ricovero entro 30 giorni per i casi clinici che potenzialmente possono aggravarsi rapidamente al punto da diventare emergenti o, comunque da recare grave pregiudizio alla prognosi;

Classe B: ricovero entro 60 giorni per i casi clinici che presentano intenso dolore, o gravi disfunzioni, o grave disabilità, ma che non manifestano la tendenza ad aggravarsi rapidamente al punto da diventare emergenti, né possono per l’attesa ricevere grave pregiudizio alla prognosi;

Classe C: ricovero entro 180 giorni per i casi clinici che presentano minimo dolore, disfunzione o disabilità, e non manifestano tendenza ad aggravarsi né possono per l’attesa ricevere grave pregiudizio alla prognosi;

Classe D: ricovero senza attesa massima definita per i casi clinici che non causano alcun dolore, disfunzione o disabilità. Questi casi devono comunque essere effettuati almeno entro 12 mesi.

Tempi di attesa ambulatoriali
Lo scopo della lista d’attesa è di garantire che l’accesso alle prestazioni erogate avvenga secondo criteri di accessibilità, di equità, trasparenza a tutela dei diritti dei pazienti. La Direzione si prefigge di tenere il processo costantemente sotto controllo in ottemperanza alle disposizioni normative in materia. La richiesta di inserimento in lista d’attesa viene gestita secondo una programmazione condivisa con il Curante.

Classe U (Urgente) - Prestazione da eseguire entro 72 ore
Classe B (Breve) - Prestazione da eseguire entro 10 gg.
Classe D (Differita) - Prestazione da eseguire entro 30 gg. per le visite ed entro 60 gg. per gli accertamenti specialistici
Classe P (Programmata) - Prestazione da eseguire senza priorità

La Nostra Struttura gestisce prevalentemente interventi in classe di priorità U, B e D; per le attività in classe P, la struttura, si rende disponibile ove non vi siano specifici carichi di lavoro.
In base al quesito clinico e alla condizione clinica si concorda un tempo di attesa ritenuto ragionevole per ottenere una prestazione senza compromettere la prognosi. L’ordine di priorità può essere modificato:

  • Se si modificano le condizioni cliniche del paziente
  • Su richiesta di rinvio da parte del paziente per motivi personali
Il paziente che, contattato con congruo preavviso (una settimana prima), rifiuti la prestazione verrà depennato dalla lista di attesa; qualora il paziente adduca gravi motivi di salute, potrà essere reinserito nella suddetta lista, previo assenso, rispettando il criterio cronologico. L’utente prenotato può chiedere informazioni relativamente alla sua posizione, previa richiesta da effettuare all'Accettazione di riferimento.